English中文DeutschEspañolFrançais 日本語한국어Português ру́сскийNederlands

Olga Mizrahi è una Superhost che, nella sua baita composta da tre camere da letto in California, ospita viaggiatori provenienti da tutto il mondo. Olga si occupa sia di design che di marketing e i suoi lavori sono stati presentati in alcune note riviste come Forbes, Inc. e Fast Company. All’Open Airbnb del 2016 ha tenuto una conferenza in cui ha condiviso quattro strategie di comprovata efficacia per mettere in luce il proprio annuncio tra i risultati di ricerca.

Concentratevi su ciò che rende unico il vostro alloggio: Airbnb offre ai propri utenti oltre due milioni di annunci. Per darvi una mano a comunicare ai potenziali ospiti la ragione per la quale dovrebbero preferire il vostro annuncio, Olga consiglia di creare una “proposta dal valore unico”. Dedicate alcuni minuti a riflettere sugli aspetti che rendono speciale e attraente il vostro alloggio: ci sono dei letti particolarmente comodi? Dalla terrazza si gode di una vista che non teme paragoni? Siete a pochi passi da un’attrazione turistica importante? Ricordatevi di modificare la descrizione e il titolo del vostro annuncio per mettere in evidenza queste caratteristiche. I punti di forza dell’alloggio vi aiuteranno ad attirare maggiormente l’attenzione dei viaggiatori e a ricevere di conseguenza più prenotazioni.

Sfruttate le vostre recensioni: Olga consiglia di esaminare le vostre recensioni per trovare i dettagli da includere nella descrizione dell’annuncio. Quali sono gli aspetti della vostra accoglienza e del vostro alloggio che vi hanno consentito di ricevere le migliori recensioni da parte degli ospiti? Tenere conto delle opinioni sincere scritte da viaggiatori reali è il modo più affidabile per scoprirlo.

Mettetevi nei panni di un ospite: un linguaggio preciso e accurato, che descrive ciò che il vostro alloggio mette a disposizione, vi permetterà di renderlo più appetibile agli occhi dei viaggiatori in cerca di determinati servizi. Nell’annuncio per la sua baita a Mammoth Lakes, Olga sottolinea ad esempio la presenza di un parcheggio, perché sa bene che chi scia ama poter trasportare facilmente la propria attrezzatura dalla casa alla propria auto e viceversa. Ci tiene inoltre a far notare che nell’alloggio c’è un camino, perché dopo una giornata di sci non si desidera nient’altro che una serata rilassante davanti a un fuoco crepitante.

Soggiornate con un host della zona: circa il 60% degli host non ha mai vissuto un’esperienza da ospite con Airbnb. Olga consiglia quindi di provare un soggiorno di una notte nell’alloggio di un host della vostra zona. Durante la visita, fate attenzione alla vostra interazione con l’host, alle procedure di check-in e check-out e alla giornata che avete trascorso in generale. Al termine dell’esperienza sarete sorpresi dalla quantità di idee che vi verranno in mente per migliorare la vostra ospitalità.