English中文DeutschEspañolFrançais 日本語한국어Portuguêsру́сскийNederlands

La presentazione di Rebecca Morgan sulle strategie per creare un’ospitalità di successo è stata tra le più discusse dell’Open Airbnb. Autrice e consulente di spicco, Rebecca è apparsa in varie interviste – tra cui una con Oprah e un’altra alla National Public Radio – per parlare di direzione delle imprese. È inoltre una Superhost che ama dare consigli utili agli altri host su come ricevere più prenotazioni.

Per Rebecca, uno spirito proattivo e dinamico è la chiave del successo. Qui di seguito potete trovare le quattro strategie principali da lei proposte per accrescere il vostro numero di prenotazioni anticipando le esigenze dei viaggiatori che visiteranno la vostra zona:

1. Sfruttare al meglio gli eventi locali

Tenete traccia degli eventi che avranno luogo nella vostra città. Nel caso ci sia un festival o una conferenza in programma, Rebecca vi consiglia di apportare delle modifiche al vostro annuncio menzionando l’evento in questione. Inviate quindi un messaggio agli organizzatori: con ogni probabilità saranno in cerca di una sistemazione per gli artisti, lo staff, i volontari e i partecipanti. “Assicuratevi che tutte le persone coinvolte nell’evento sappiano che il vostro alloggio è disponibile per ospitare le persone arrivate in città”.

2. Entrare in contatto con le attività della zona

Mentre gli eventi vanno e vengono, ci sono zone che attraggono i visitatori durante tutto il corso dell’anno. Se vivete nei pressi di un ospedale, Rebecca vi consiglia di fare un salto al banco informazioni per comunicare al personale che il vostro alloggio nelle vicinanze è a disposizione per le persone che ne hanno la necessità. Le palestre dedicate allo yoga sono un altro esempio interessante: spesso infatti ospitano insegnanti esperti che attraggono la visita di molte persone. Per pubblicizzare i suoi annunci, Rebecca ha visitato diverse palestre lasciando qualche biglietto da visita. Di conseguenza, ha ricevuto delle prenotazioni in occasione dei seminari organizzati nelle stesse.

3. Donare alla propria community

Rebecca suggerisce inoltre di offrire qualche regalo per rendere il proprio annuncio più visibile ai concittadini. Le aste silenziose durante gli eventi locali sono una buona opportunità: se offrite un soggiorno di una notte, centinaia di persone del posto verranno a conoscenza del vostro alloggio e della vostra ospitalità. “Accedendo al mercato locale”, ha spiegato Rebecca, “potete diventare l’opzione principale dei vostri vicini quando devono consigliare una sistemazione alle persone che vengono a fare loro visita”.

4. Pubblicizzare il proprio alloggio

Un altro consiglio è quello di avere sempre a portata di mano dei volantini e dei biglietti da visita che mettano in mostra il vostro alloggio. In quelli di Rebecca c’è una foto con dei fiori freschi, che lei stessa trova “più belli e interessanti di una foto anonima di una camera da letto”. I biglietti da visita riportano il suo indirizzo email, il suo numero di telefono e un URL abbreviato per ognuno dei suoi tre annunci.

Per Rebecca, il successo sta tutto nell’essere attivi all’interno della propria community: informarsi sugli eventi e mantenere uno spirito di iniziativa per far conoscere la propria attività sono buone pratiche che possono fare la differenza.